Onigiri – Torta di riso giapponese

[ADS] Pubblicità

Probabilmente conosci o hai visto onigiri da qualche parte. Gli onigiri (お握り) sono polpette di riso giapponesi, che di solito sono avvolte in alghe (nori). Di solito sono di forma triangolare, ma è comune che gli onigiri siano realizzati con qualsiasi aspetto circolare o di altro tipo, poiché il nome significa gnocco fatto a mano.

L'onigiri può avere una varietà di ripieni, ma è tradizionalmente farcito con salmone fritto, umeboshi, katsuobushi o qualsiasi altro tipo di ingrediente salato o acido. (non essere sorpreso di vedere dolci onigiri)

L'onigiri è spesso preparato con riso bianco, riso aromatizzato, riso fritto, osekihan (riso al vapore con fagioli adzuki) o gohan takikomi (riso al vapore con verdure, pesce o carne). Basta non usare il riso per sushi, altrimenti non lo chiamereste sushi.

Alcune regole quando si parla di onigiri. Non è obbligatorio essere farciti o stare intorno a un nori. Anche i ristoranti di sushi vendono onigiri, ma molto diversi da quello che ci si aspetta sentendo la parola.

Consigliamo inoltre di leggere:

Onigiri - Pallina di riso giapponese - お握り

Palle Samurai

Le origini degli onigiri sono abbastanza remote. Si ritiene che gli onigiri siano apparsi nel XV secolo, quando i samurai tenevano polpette di riso su bambù e le usavano come pasto durante le battaglie.

Prima che le bacchette (hashi) si diffondessero nel periodo Nara, il riso veniva spesso arrotolato in piccole palline in modo da poter essere servito facilmente. Nel periodo Heian era anche di forma rettangolare in modo da poter essere impilato su un piatto e consumato con facilità.

Un'altra informazione è che “onigiri” può indicare la congiunzione di due parole: “oni” che significa demone e “kiri” che significa pungere. L'origine del nome è una storia popolare giapponese che racconta la storia di un uomo di nome Oni Taro. Era un uomo molto grande che fece un onigiri per un demone per soddisfare la sua fame.

Onigiri - Pallina di riso giapponese - お握り

Tipi di Onigiri e Ripieni

Oggi, gli onigiri si sono trasferiti dal campo di battaglia al minimarket. Sono comuni in Giappone come lo sono i panini in Occidente. Gli onigiri sono disponibili presso minimarket, ristoranti e supermercati in tutto il Giappone.

Gli onigiri possono essere preparati con molti gusti diversi, tra cui carne, frutta, pesce, verdure, formaggio e persino cioccolato. Alcuni dei sapori più popolari di Onigiri sono il budino di riso, il riso integrale e il riso rosso.

Le persone spesso lo fanno anche a casa. La sua varietà è limitata solo dall'immaginazione. Ecco uno sguardo ai tipi e ai ripieni di onigiri più popolari in Giappone.

  • Salmone o salmone con maionese
  • Tsuna Mayo (tonno e maionese)
  • ikura (uova di salmone al sale)
  • Pollo, Pollo fritto o pollo con maionese
  • Tarako (uova di baccalà)
  • Mentaiko (Uova di merluzzo o Pollock marinati in salsa di peperoni)
  • Umeboshi (Conserve di prugne giapponesi)
  • Konbu (alghe secche)
  • solo riso (salato)
  • Nikumaki (maiale o manzo)
  • Frittata
  • Katsuo (bellissimo secco)
  • Tempura
  • Furikake
  • Takikomi Gohan (riso al vapore con verdure, pesce o carne)
  • unagi (anguilla)
  • Tsukudani (frutti di mare, carne o alghe cotti in salsa di soia e mirin)
  • Shiokara (una categoria di carne e frutti di mare salati e fermentati)
Onigiri - Pallina di riso giapponese - お握り

Onigiri alla griglia

Gli onigiri possono essere realizzati in molte forme diverse, ma la forma più popolare è un triangolo. Gli onigiri possono essere trasformati in forme quadrate, cerchi, ovali e persino forme di animali.

Un altro modo sono gli Yaki Onigiri, che vengono grigliati sul fuoco con burro e salsa di soia fino a quando diventano marroni, dorati e croccanti.

Onigiri - Pallina di riso giapponese - お握り

Video su Onigiri

Per finire, segui i video qui sotto, che mostrano qualcosa in più sui gustosi onigiri. Il video qui sotto mostra diversi tipi di konbini onigiri e i loro prezzi.

Il video qui sotto mostra gli onigiri . tradizionali

Grazie per aver letto il nostro articolo, se possibile lascia il tuo commento, condividi e seguici sui social.

Condividi questo articolo: