Uno studio sull'influenza degli anime sulla percezione del mondo

[ADS] Pubblicità

Il segreto della popolarità dell'anime risiede in gran parte nelle forti emozioni mostrate sullo schermo. E spesso sembrano esagerati, il che attrae gli adolescenti, perché a 12-17 anni l'intensità e la chiarezza dei sentimenti è la cosa principale che determina il grado di interesse per un determinato lavoro. Guardare gli anime può essere un hobby normale: ad alcuni piacciono i drammi, ad alcuni piacciono le commedie o i film horror e ad alcuni piacciono gli anime. È solo una questione di gusti e, come sai, tutti i pennarelli sono diversi. La domanda su come gli anime influenzino la psiche degli adolescenti non ha una risposta definitiva: l'animazione giapponese ha lati positivi e negativi, e l'entità del suo impatto sulla coscienza immatura dipende in gran parte da molti fattori correlati.

Se parliamo dei punti positivi, possiamo notare quello più ovvio, è lo sviluppo dell'immaginazione nei bambini. Vedendo foto con storie e personaggi diversi, per familiarizzare con i loro personaggi, i bambini sviluppano una personalità creativa. Con l'aiuto degli anime è sempre più interessato alla musica, al disegno e ad altre attività creative, cioè l'anime aiuta a trovare, e in seguito forse anche a sviluppare, talento. Ogni personaggio principale del cartone animato ha le proprie convinzioni e morali, quindi guardando gli anime puoi imparare e sviluppare molte qualità morali utili: raggiungere i tuoi obiettivi, prenderti cura degli altri, prenderti cura dei tuoi parenti, stabilire le giuste priorità, ecc. .

Valutando l'impatto degli anime sulla psiche degli adolescenti, va notato che introducendo costantemente determinate immagini nella loro coscienza, chiunque inconsciamente contribuisce alla sua realizzazione nella realtà. Fissare caratteri negativi può inibire la normale comunicazione nella vita reale. Un noto collaboratore di carta di ricerca ha condotto il sondaggio e ha trovato le risposte alle risposte più popolari.

Uno studio sull'influenza degli anime sulla percezione del mondo

Perché gli adolescenti sono attratti dal genere anime?

L'anime attrae gli adolescenti per la sua stranezza, non convenzionale. È noto che durante l'adolescenza i bambini cercano di risolvere contemporaneamente diversi compiti opposti: da un lato, cercano di diventare un individuo, di capire in che modo differiscono dagli altri, dall'altro, cercano di trovare il loro posto nel mondo, per trovare il suo gruppo di persone che la pensano allo stesso modo. L'anime consente agli adolescenti di risolvere il problema legato al sentimento della propria individualità e peculiarità e, allo stesso tempo, risolvere il secondo problema: trovare amici di loro interesse. Inoltre, sebbene la maggior parte dell'anime sia rivolta agli adulti, il personaggio principale è un adolescente con i suoi problemi e le sue prime delusioni. Di regola, è diverso dai suoi coetanei, è un ribelle e combattente per la giustizia, la cui risposta al massimalismo giovanile e gli adolescenti si identificano con questi personaggi.

Può questo tipo di animazione influenzare la psiche degli adolescenti?

Gli anime, come qualsiasi altra forma d'arte, possono influenzare il mondo interiore e la psiche di tutte le persone, non solo degli adolescenti. Proprio come i film, i cartoni animati, i libri, gli anime evocano emozioni, ti rendono empatico, trovano una risposta nello spettatore. Inoltre, il Giappone è un paese di moderazione e autocontrollo, quindi i personaggi degli anime, come nel mondo opposto, sono spesso creati impulsivi e sensibili. Questo tipo di psicotipo risuona con gli spettatori, in particolare gli adolescenti. Ma se una persona è mentalmente sana, non è depressa, ha sviluppato un pensiero critico, per quanto simpatizzi con i personaggi, sarà in grado di separare realtà e fantasia.

Tuttavia, è importante osservare il limite di età quando si guardano gli anime. Perché anche se il personaggio principale è un adolescente, la maggior parte delle serie di anime è rivolta a persone di età superiore ai 20 anni. Possono esserci scene di aggressione, brutalità, violenza, rapporti sessuali: per bambini e adolescenti, guardare queste scene può essere traumatico perché non hanno ancora sviluppato abbastanza pensiero critico. E il trauma mentale può successivamente manifestarsi in sintomi come irritabilità, aggressività o depressione.

C'è una connessione tra l'interesse per gli anime e il comportamento suicidario?

Se il bambino è mentalmente sano, non è in un episodio depressivo, il suo comportamento non mostra tendenze suicide (comportamento autoaggressivo, propensione all'autolesionismo, passione per gli sport pericolosi), ha fiducia nel relazionarsi con la famiglia ed essere fiducioso, quindi guardando, ad esempio, anime con soggetto negativo, il bambino si sentirà semplicemente a disagio o triste. Ma non può provocare in lui pensieri suicidi. Guardare può solo influenzare se il bambino era già in uno stato psicologico difficile e il video che ha visto è stata l'ultima goccia per lei.

Quali altri contenuti di intrattenimento per bambini (cartoni animati, film) possono ferire la psiche di un adolescente?

Il trauma si verifica quando accade qualcosa nella vita di una persona e la psiche non riesce ad assimilarlo. Ad esempio, se un bambino vede un contenuto strano o spaventoso e non può capirlo o spiegarlo da solo, è allora che si verifica il trauma. Un impatto negativo sulla psiche può essere prodotto da qualsiasi contenuto non adatto all'età, che è una forma divertente che difende abitudini dannose, giustifica crudeltà e violenza.

Uno studio sull'influenza degli anime sulla percezione del mondo

Come possiamo regolare il consumo di contenuti di intrattenimento da parte dei bambini?

Prima di tutto, ci devono essere dei limiti di età, che saranno rispettati sia offline che online. Allo stesso tempo, i genitori devono ricordare che il metodo di divieto non avrà alcun effetto. Il massimalismo adolescenziale capovolgerà la situazione: se escludi un adolescente, lo farà per ripicca. I genitori del bambino sono guide per il mondo degli adulti. Ti insegnano come affrontare le emozioni negative, come risolvere i problemi. Aiutano un bambino a diventare una persona indipendente. E se incontra qualcosa di sconosciuto o di incomprensibile sulla via dell'età adulta, sono i genitori che dovrebbero essere i primi a spiegarlo.

Se la mamma o il papà percepiscono che l'adolescente è dipendente da contenuti ambigui, allora è una buona tattica provare a guardare quel film o quella serie insieme e discutere dopo averli visti. Puoi chiedere al bambino quale personaggio gli piace di più e perché, come capisce la trama, perché il personaggio si comporta in questo modo e in quel modo. Il genitore deve cercare di capire gli interessi del bambino e capirli. Forse non sono così pericolosi. Se i dubbi sono ancora confermati e il contenuto visto deprime l'adolescente, dandogli fastidio, in questo caso, contattare un medico o cercare di coinvolgere il bambino in qualcosa di interessante, che può cambiare, passare più tempo con lui e organizzare più congiunti attività ricreative.

Condividi questo articolo: