Seppuku e Harakiri – Fatti sconosciuti

[ADS] Pubblicità

Forse sai già che Seppuku o Harakiri è l'arte giapponese di suicidarsi e morire con onore, preferibile dai samurai a un'esecuzione. In questo articolo andiamo oltre, indagando su ogni dettaglio di questa cultura suicida e su alcuni fatti sconosciuti.

Sapevi che la lama più usata in Seppuku non era una Katana? Sapevi che anche le donne avevano un rituale simile? Conosci tutti i processi Harakiri? Conosci il più famoso che ha commesso un atto del genere?

Cosa significano Seppuku e Harakiri?

Oh seppuku è un rituale suicida giapponese, che fa parte del Codice d'onore Samurai. La parola seppuku [切腹] significa “tagliare la pancia”. Seppuku è usato in situazioni estreme come non servire il suo padrone o perdere in una guerra.

In Occidente questo atto è conosciuto più come harakiri [腹切 o 腹切り] dove samurai o guerrieri si suicidarono in modo onorevole, per amore; onore e patria. Questo atto è usato volontariamente come una scelta per fuggire dalle mani del nemico.

Oh Seppuku è anche una forma di pena capitale per i samurai che hanno commesso gravi crimini e altri motivi di vergogna. Nella sua forma più elementare, seppuku è un suicidio onorevole, commesso ritualmente. 

Il coltello utilizzato per il rituale si chiama Tanto o Kozuka. Questo coltello è molto più facile da maneggiare di una katana o di una spada, permettendoti di tagliare in modo rapido, preciso e pulito.

Seppuku e harakiri - fatti sconosciuti

La complessità di un seppuku o harakiri

Oh Seppuku adatto era così complesso che richiedeva persino un maestro di spada. Alcuni rituali sono diventati così complessi che l'atto potrebbe richiedere giorni per essere pianificato e ore per essere messo in atto.

Il taglio nell'intestino non è il colpo mortale, è simbolico. L'atto richiede una tecnica specifica che coinvolge 3 mosse.

Supponiamo che tu abbia una tolleranza divina per il dolore e desideri essere particolarmente onorato nella morte. Dopo le prime tre ferite, togli il coltello, pugnalati allo stomaco e lavora attraverso i tagli precedenti allo sterno.

In molti casi, coloro che hanno commesso harakiri hanno scritto poesie come parte del rituale. Quindi ci sono aspetti tecnici e letterari nel seppuku. È questa una delle prime segnalazioni di lettere di suicidio?

Si scopre che, oltre ad essere duri guerrieri, i samurai erano una classe colta, educata nella religione e nella parola scritta, entrambe fortemente legate alla poesia nel Giappone feudale. Che tu ci creda o no, alcuni samurai erano davvero dei bravi poeti.

Alcuni samurai scrivevano haiku, altri waka. I poemi della morte forniscono la prova che il samurai comprese la vera natura della sua morte. Queste poesie erano tipicamente influenzate dalle visioni buddiste della morte.

Seppuku non era qualcosa di isolato. Alcuni, al contrario, venivano commessi in un giardino o in un luogo sacro, e vi assistevano diversi spettatori. Se stai pianificando il seppuku, prima lavati e indossa i tuoi vestiti migliori.

Seppuku e harakiri - fatti sconosciuti

Qual è l'origine e la storia di Seppuku?

Il primo caso documentato di seppuku risale al 1180. A quel tempo, i clan Minamoto e Taira erano in guerra ei Taira decimarono il loro nemico. Il capo del clan sconfitto, Minamoto no Yorimasa, ha visto la sua vita sgretolarsi intorno a lui.

Guerriero e poeta, preferiva il suicidio per vivere una vita di fallimenti. Esistono diverse versioni della storia della sua morte: secondo una, si appoggiò a un enorme pilastro nella sua casa e aprì lo stomaco.

In origine, il seppuku era un atto militare, solitamente eseguito in battaglia o di fronte alla sconfitta. Tuttavia, nel 1500, divenne un diritto consentito solo a samurai e daimyo (signori feudali), ed era vietato ad alcuni guerrieri.

Seppuku come alternativa onorevole all'esecuzione da parte della classe dei samurai e dei daimyo era, in teoria, un diritto concesso dall'imperatore. Coloro che erano autorizzati a commettere seppuku ricevevano un coltello cerimoniale decorato e lo usavano per tagliarsi la pancia.

Il decapitatore restituì il coltello all'imperatore come prova che l'atto era stato compiuto. Spesso commesso a causa di disonore o slealtà nei confronti dell'imperatore. In alcuni casi, egli stesso ha agito come giudice, giuria e carnefice.

Tale seppuku forzato richiedeva poche prove o testimonianze. Questa forma di seppuku obbligatorio continuò fino al 1868, quando fu definitivamente bandita. Seppuku era anche consentito come alternativa all'esecuzione per mano dei militari o del loro nemico.

Invece di essere ucciso, potresti intraprendere la via onorevole di scegliere di porre fine alla tua vita. In tali casi, potresti conservare una qualche forma di onore personale alla morte. Questo metodo volontario di seppuku non è mai stato vietato fino ad oggi.

Seppuku e harakiri - fatti sconosciuti

Come funzionava il rituale Seppuku?

Solo per i samurai (la cerimonia del suicidio ha fatto il bagno; sakè; ultima poesia e persino colpo di grazia.)

Harakiri, o seppuku, inizia con il Samurai che si prepara con un bagno, che credeva servisse a purificare il corpo e l'anima. Il guerriero invitava amici e parenti ad assistere alla sua morte e alla riconquista dell'onore perduto e poteva indossare uno speciale costume bianco per simboleggiare integrità e carattere virtuoso.

La location scelta per la cerimonia poteva essere l'interno di una casa, ma di solito era all'aperto, in un giardino buddista. Seppuku non poteva essere fatto solo nei giardini dei templi shintoisti, luoghi sacri che non dovevano essere profanati con la morte.

Il samurai era seduto sulle sue gambe. Scrisse l'ultima poesia su un tavolino di legno e bevve l'ultimo sakè in due sorsi. Poi mise la lama della spada sul lato sinistro del suo addome e si tagliò.

Dopo il primo taglio, il più coraggioso portava la spada al centro del corpo e la sollevava, mirando a colpire il centro dell'addome. I giapponesi credevano che l'anima fosse lì.

Per colpire da sé, il guerriero usava una spada corta (da 30 a 60 centimetri) chiamata wakizashi (脇差し). Lo brandiva tenendo un fazzoletto bianco. Dopo la morte, distruggi tutte le lame usate in Seppuku.

Seppuku e harakiri - fatti sconosciuti

Kaishakunin – Seppuku non è fatto da soli

Seppuku non è qualcosa che puoi fare da solo (anche se alcuni si tagliano la gola). Forse hai visto film, spettacoli o fumetti in cui un samurai, seduto in silenzio e solitudine, si pugnala con una katana.

In realtà, pugnalarsi allo stomaco è solo la prima parte di seppuku. Ti tagli l'addome per liberare lo spirito dal tuo corpo; dopodiché sei vivo e soffri atrocemente. Il tuo assistente, a kaishakunin, ti decapita.

Oh kaishakunin [介錯人] è un secondo samurai molto abile che ha accompagnato la cerimonia. Potrebbe essere un amico del suicida o addirittura un nemico, che, in riconoscimento del coraggio del suo rivale, si è offerto di accompagnare la sua morte.

La funzione del seppuku era quella di infliggere una ferita mortale e dolorosa al suicidio. Ma poiché la morte a volte impiegava ore, il kaishakunin poteva dare un colpo di grazia per porre fine alla vita del guerriero, che aveva già dimostrato il suo coraggio.

Il singolo colpo al collo doveva essere preciso, tenendo la testa attaccata al corpo da un pezzo di pelle. Se si taglia tutto, facendolo rotolare sul pavimento, potrebbe essere considerata una grande mancanza di rispetto.

Gli aspiranti decapitatori invitati a partecipare a a seppuku potrebbero rifiutare solo perché la loro tecnica con la spada è inadeguata. Se in qualsiasi momento il tuo assistente ti vede esitare, potrebbe tagliarti la testa.

Seppuku e harakiri - fatti sconosciuti

Jigai – Harakiri femminile

Poiché Seppuku era un atto popolare tra i guerrieri, la maggior parte delle donne veniva esclusa. Quello che pochi sanno è che la donna aveva il suo rituale Harakiri e occasionalmente poteva commettere un suicidio onorevole.

Se tu fossi la moglie di un samurai o una donna coinvolta in una guerra, violentata, se il marito fosse stato ucciso, disonorato o perso la casa, la donna potrebbe scegliere di porre fine alla sua vita con un jigai, che in alcuni casi era obbligatorio.

Commettere jigai inizia legando il corpo in una posa specifica con una corda, per evitare una brutta morte (le donne giapponesi dovevano essere sempre belle e corrette).

Una volta intrappolato, prendi un coltello molto affilato e taglia l'arteria nel collo in un colpo solo. Jigai ha causato una morte molto rapida, ma è stata anche molto confusa, creando una marea di sangue.

Seppuku e harakiri - fatti sconosciuti

Seppuku e Bushido – Codice d'onore Samurai

Oh Seppuku fa parte del codice d'onore dei samurai, il Bushido (武士道). All'epoca era preso molto sul serio dai samurai. Hanno ceduto la loro vita al loro padrone, loro stessi non hanno accettato il fallimento. Abbiamo visto che anche oggi ai giapponesi piace stare al passo con le cose e non amano i fallimenti.

'Per un samurai, onorare il nome della sua famiglia e dei suoi antenati si dice attraverso la morte in battaglia o in duello, ma non necessariamente. E fallire davanti al suo signore fu la più grande disgrazia per il guerriero, che alla fine non ebbe altra scelta che suicidarsi. Questo è possibile solo secondo gli standard che governano il guerriero samurai attraverso il bushido.'

Se il samurai ha fatto qualcosa di disonorevole e non ha eseguito il Seppuku. lui diventerebbe un Ronin (浪人), un samurai senza padrone, e non avrebbe trovato nessun altro maestro che lo assumesse.

Seppuku e harakiri - fatti sconosciuti

Giapponese che ha commesso seppuku

Kusunoki Masashige (1294-1336). - impegnato seppuku dopo che l'imperatore ha servito ha ignorato il suo consiglio durante una guerra, che ha portato alla perdita della battaglia.

Ōishi Kuranosuke Yoshio + 46 ronin sono stati condannati a commettere seppuku dopo aver vendicato la morte di Asano Naganori. Lo stesso Asano Naganori si è impegnato harakiri per il suo tentativo fallito di uccidere Kira Yoshinaka al castello di Edo.

Generale Akashi Gidayu impegnato harakiri dal suo padrone, dopo aver perso una battaglia nel 1582. Figlio adottivo di Miyamoto Musashi impegnato harakiri a causa della morte del suo signore.

Nel 1970, il famoso romanziere Yukio Mishima ei suoi seguaci commisero harakiri mentre sostenevano una rivoluzione politica contro la costituzione del dopoguerra. Vergognoso dello scherno, marciò verso l'ufficio del generale e commise seppuku.

Nel 19° secolo, i guerrieri uccisero i francesi perché li consideravano ostili durante il loro arrivo a Sakai. Il capitano della nave ha chiesto un risarcimento, di questi guerrieri 11 ha commesso seppuku, la scena era così orribile che il capitano non poteva guardare.

Seppuku e harakiri - fatti sconosciuti

Jumonji Giri – Nessun taglio alla testa

Seppuku non è abbastanza cattivo per te? Esiste una versione alternativa chiamata ragazza jumonji dove non ha decapitazione. Cioè, ti tagli la pancia nel modo tradizionale e sanguini a morte.

L'ammiraglio Takijiro Onishi, responsabile delle razze kamikazi nella seconda guerra mondiale, si è suicidato in questo modo con la resa del Giappone, impiegando 15 ore per morire.

Anche il generale Nogi commise jumonji giri nel 1912 e fu così incondizionato che si abbottonò completamente l'uniforme militare sulle ferite prima di aspettare la fine.

In che modo Seppuko ha influenzato il Giappone?

È molto comune vedere riferimenti a seppuku negli anime e nei manga, me lo ricordo in Love Hina, e in altri anime che mi sono scappati ora. 

E come non menzionare il film 47 Ronin, nonostante le irrealtà, è stata una tragica fine, il seppuku, era abbastanza triste. Ho realizzato un'immagine evidenziando alcuni riferimenti negli anime e nei film. Vedi se ti riconosci.

Seppuku e harakiri - fatti sconosciuti

Possiamo certamente dire che la cultura del suicidio in Giappone è stata fortemente influenzata da Seppuku o Harakiri. Anche se il tasso è diminuito negli ultimi 30 anni, i suicidi in Giappone hanno superato i 20.000. Seppuku era responsabile?

Un altro grande esempio è il kamikaze nella seconda guerra mondiale. Ci siamo resi conto che entrambi seppuku per quanto riguarda l'onore dei samurai, hanno influenzato culturalmente Giappone oggi.

Purtroppo migliaia di giapponesi si suicidano per motivi disonorevoli. Ma mantengono la loro lealtà e prendono sul serio tutto il lavoro e la vita, apprezzano le cose e fanno del loro meglio fino alla vergogna.

Per finire questo articolo, lasciamo alcuni video che mostrano il processo Seppuku. Se ti è piaciuto l'articolo, condividilo e lascia i tuoi commenti. Grazie e alla prossima volta!

Condividi questo articolo:

4 commenti su “Seppuku e Harakiri – Fatos desconhecidos”

  1. Ninguém se mata por motivo desonroso.
    Suifobicos tem que ser criminalizados, eles perturbam a família, não deixam o morto descansar em paz e inflingem sua integridade. A vida não é boa, existe a deepweb e coisas q vc nem imagina.

    • Claro que a maioria a pessoa deve sofrer algum tipo de problema ou pressão psicológica, depressão… Mas já me deparei e ouvi relatos de muitos do nada querer se matar apenas pra fugir de problemas absolutamente pequenos…

    • O instinto natural é querer viver, ninguém se mata “porque dá na telha”. A maioria das pessoas q faz isso tem problemas muito difíceis de achar uma solução que seja boa, mas não falam muito dele.

    • O suicídio no Japão tem muitas questões culturais, a falta de comunicação, timidez, crenças religiosas, e pressão social são apenas algumas delas…