Città del Metaverso: scopri come Seoul sarà la prima città ad entrare nel Metaverso

Uno degli argomenti più discussi nel mondo tecnologico è, di gran lunga, il metaverso, dopotutto è un'innovazione che prima era solo una realtà nei film. Compreso Seoul, capitale della Corea del Sud, sarà il palcoscenico di come questa tecnologia verrà utilizzata al massimo delle sue capacità.

L'anno scorso (2021), il termine ha acquisito ancora più forza quando Mark Zuckerberg ha annunciato che Facebook avrebbe cambiato il suo nome in Meta e si sarebbe concentrato sullo sviluppo di questo nuovo universo virtuale.

Da allora, altri settori hanno iniziato a esplorare questo universo, anche senza disporre delle informazioni necessarie per comprendere il potenziale della tecnologia.

L'aspettativa è che, tra qualche anno, le aziende forniscano servizio di localizzazione dei veicoli può utilizzare il metaverse come strumento in cui sarà più facile acquisire nuovi clienti.

Nel complesso, molte aziende si aspettano che questa nuova tecnologia sia molto utile per le vendite. In pratica, si aspettano che il mondo virtuale venga utilizzato come un modo per i clienti di sperimentare il prodotto venduto.

Fornire questa esperienza ai tuoi consumatori sarà, infatti, fondamentale per sfruttare le vendite, del resto a volte decidiamo di acquistare qualcosa solo dopo averne testato le caratteristiche.

Vale anche la pena notare che alcune industrie che compongono il mercato stanno già facendo la loro parte all'interno di questa nuova tecnologia. I settori che scommettono sul metaverso sono:

  • Divertimento;
  • Formazione scolastica;
  • Moda;
  • Alimenti.

Prendendo un esempio più attuale del metaverso, possiamo usare l'esperienza che hanno avuto gli ultimi partecipanti a BBB, che è stata testimone di ciò che la tecnologia ha da offrire. 

Ma cos'è esattamente il metaverso? E come è nato il termine? Come entrare e investire in questa realtà virtuale? La risposta a queste domande la vedrai di seguito.

Qual è il metaverso?

In breve, il metaverso può essere definito come uno spazio virtuale che coinvolge mondi diversi. In altre parole, potresti essere coinvolto in un incontro incentrato su questioni relative a Trasferimento aeroportuale o essere a un incontro rilassato con gli amici in un luogo casuale.

Uno degli obiettivi di questa tecnologia è replicare la realtà con un focus sulla connessione sociale, ovvero promuovere una maggiore interazione tra le persone. Secondo gli entusiasti della proposta, come lo stesso CEO di Meta, ritengono che il metaverso sia il futuro di internet.

Man mano che le aspettative diventano sempre più positive, le aziende stanno iniziando ad adattarsi all'arrivo della tecnologia, comprese le aziende che aiutano le persone a farlo imballaggio per l'esportazione di macchinari, dove il metaverse sarà fondamentale per aiutare i clienti.

Non appena la tecnologia diventerà una realtà per la maggior parte delle persone, l'aspettativa è che saremo tutti all'interno di questo universo digitale, che mira anche a ridurre le barriere tra il fisico e il virtuale, e che gli avatar diventino un'estensione del nostro corpo.

Come puoi immaginare, il metaverso utilizza la tecnologia della realtà virtuale aumentata in modo che l'utente abbia una maggiore immersione nel mondo in cui è inserito. L'accesso a questo mondo può essere effettuato attraverso occhiali e guanti, che sono collegati a computer o smartphone.

Attraverso questa attrezzatura, le persone possono avere, ad esempio, la vera esperienza di lavorare come spedizioniere doganale logistico, essendo un'ottima alternativa per gli studenti che vogliono lavorare in quest'area.

Da quando la realtà virtuale è stata perfezionata, le aziende stanno cercando di sviluppare modelli più leggeri e accessibili per le persone, soprattutto nei paesi sottosviluppati.

Vale la pena ricordare che queste stesse aziende stanno anche studiando modi più estremi per entrare in un mondo virtuale, come un impianto nel cervello.

Per quanto l'idea all'inizio faccia paura, per alcuni può essere essenziale aiutare nella crescita di varie professioni, come i professionisti che lavorano nel campo della pulizia commerciale.

L'idea di avere un impianto all'interno del cervello per entrare in uno spazio virtuale, per alcune persone, fa paura. D'altra parte, altre persone supportano l'idea e uno dei motivi di questo supporto è non dover utilizzare apparecchiature tradizionali.

C'è una parte della popolazione che ha un'idea alternativa sul metaverso. Per loro la tecnologia è solo un'esperienza senza immersione attraverso schermi comuni, ma che include la parte social.

In questo contesto, è inevitabile non ricordare Fortnite o Roblox, a cui si può accedere tramite smartphone, PC, console o tecnologie anche più avanzate, come  altre risorse che vengono utilizzate quotidianamente all'interno nuovi datari.

Quando si tratta del metaverso, la maggior parte degli imprenditori e degli esperti crede in un punto: affinché il metaverso immaginato da Mark Zuckerberg diventi una realtà, sarà necessario far convergere diverse tecnologie e migliorare molti strumenti che esistono oggi.

Perché l'intero processo avvenga, gli studiosi ritengono che il completamento possa richiedere fino a un decennio. In pratica, questa evoluzione dovrà attraversare diverse fasi, come ad esempio a Dichiarazione di importazione. È una grande tecnologia che, per essere accessibile a tutti, richiederà molto tempo.

Qual è l'origine del metaverso?

Originariamente il termine “metaverso” derivava dal romanzo di fantascienza “Snow Crash” (1992), di Neal Stephenson. In questo caso, ha unito le parole "meta" (che può essere tradotta dall'inglese come "trascendente" o "più completo") e "universo".

Nel libro, i personaggi usano gli avatar per entrare nel mondo online e la maggior parte delle volte devono fuggire per sfuggire agli orrori che si verificano all'interno di questo universo digitale.

Un'altra figura importante degna di nota è stata Philip Rosedale, creatore di Second Life, un gioco virtuale in cui le persone potevano creare i propri personaggi e interagire tra loro all'interno di un universo completamente online, creato nel 1999 e lanciato nel 2003.

La realtà virtuale come la conosciamo oggi ha iniziato a prendere forma negli anni '90 nell'industria dei giochi. Attualmente, questa risorsa tecnologica è allo studio per essere utilizzata in diversi ambiti, anche in installazione del sistema di telecamere di sicurezza.

Con l'uscita di Sega VR, molte persone che facevano parte della scena dei giochi in quel momento furono piuttosto sorprese dalla notizia. Tuttavia, l'idea di combinare la realtà virtuale con i social media ha iniziato a prendere piede con l'annuncio di Facebook.

In che modo la Corea ne fa parte?

La città coreana di Seoul lancerà presto la Seoul Town Square completamente online, inclusi gli ambienti per eventi in realtà aumentata, durante un programma pilota che mira a testare la funzionalità del metaverso.

Il progetto noto come Metaverse Seoul è gestito dal Seoul Institute of Technology (SIT) in collaborazione con il governo locale. Per le persone che desiderano sperimentare la tecnologia, il metaverse immersivo sarà disponibile per l'accesso tramite il sito Web SIT.

È importante dire che Seoul è una delle città più connesse al mondo, con oltre 95% dei suoi dieci milioni di abitanti collegati ai servizi 4G e 5G. Oltre a questi servizi, la città offre anche un'ampia rete wi-fi gratuita con oltre 100.000 punti di accesso.

Esperienza immersiva nel metaverso

Quando gli utenti accedono al metaverso, dovranno inizialmente creare i propri avatar e quindi entrare nel mondo virtuale, dove avranno accesso a informazioni in tempo reale su temperature, tempo e aria nella città reale.

Quando la piattaforma sarà ufficialmente aperta al pubblico, ad esempio, fioriranno i ciliegi virtuali.

Vale anche la pena ricordare che la funzione di sincronizzazione in tempo reale della piattaforma consentirà ai visitatori di vedere la posizione virtuale cambiare in base alla stagione.

Percorrendo la passerella sotterranea che attraversa la piazza, gli utenti potranno raggiungere a distanza l'area dove si terranno gli incontri, anche attraverso convegni e conferenze stampa.

La città coreana prevede inoltre di organizzare esperienze culturali nel metaverso, come la ricostruzione della storica Yukjo-geori (Via dei sei ministeri) della dinastia Joseon, oltre a sviluppare mezzi di pagamento virtuali sulle arti esposte, come la famosa NFT.

Seoul aiuterà a creare città intelligenti

Una volta che il metaverso sarà effettivamente messo in atto a Seoul, la piattaforma aiuterà a consolidare vari servizi cittadini attraverso la tecnologia del gemello digitale, oltre a facilitare l'accesso ai filmati di sicurezza locali, segnalare incendi e migliorare tutte le infrastrutture pubbliche.

Ad esempio, possiamo utilizzare il servizio S-Map, che fornisce già un servizio di gemello digitale per lo sviluppo della pianificazione urbana, il monitoraggio degli incendi in tempo reale e l'analisi della traiettoria del vento.
Questo testo è stato originariamente sviluppato dal team del blog Guida agli investimenti, dove puoi trovare centinaia di contenuti informativi su diversi segmenti.

Condividi questo articolo: