Haiky!! – Recensione anime

Oggi vi presentiamo una piccola recensione dell'anime Haikyū (o haikyuu) scritto dal nostro amico Leonardo Fragozo dal blog leojapanesequest:

Una serie Shōnen di 25 episodi, che ho visto in 5 giorni (whao per me), con abbondanti elementi di questo genere, come “nonostante infiniti monologhi mentali, personaggi carismatici e umanizzati”, Haikyū!! è uno sport per il quale non ho mai mostrato interesse (Pallavolo) tuttavia l'approccio allo stesso tempo dinamico e con contenuti risulta essere qualcosa di interessante, l'Anime non ha personaggi sovrumani che vanno in "modalità berserk" e risolvono tutto i problemi dell'umanità o nel caso della squadra, ma soprattutto ci insegna l'importanza di lavorare in gruppo, con i nostri pregi ei nostri difetti.

haikyu-2

Usa un approccio divertente ma a volte entra nei fondamenti tecnici della Pallavolo, molti che sembrano addirittura il movimento di una partita a scacchi. È un anime per chi non ama luoghi comuni come “supaaaaahhh attackus” tuttavia non è un anime “superficiale” principalmente in termini di varietà di personaggi, le canzoni sono vivaci e dal ritmo serrato, ideali per i momenti di “tensione” che accompagnano qualsiasi vero giocatore di pallavolo o un giocatore di anime.

Anche la "transizione" del primo PO (chiamato "Imagination" ritrae bene come sarebbe questo mondo agli occhi dei protagonisti Hinata e Kageyama, al secondo chiamato "Ah Yeah!!" denota propriamente l'"evoluzione" dei protagonisti in familiarità con i concetti di squadra e competizione.

 

L'animazione è ben fatta, nonostante le "facce da mostro" che fanno i personaggi, ma che vi piaccia o no questa è una delle caratteristiche degli anime in questo tema, l'animazione stessa è estremamente fluida, la fisica della serie ha una poetica licenza, dopotutto è un'opera di fantasia. L'anime ha attualmente anche una seconda stagione.

L'Anime (ハイキュー!!) è basato su un manga scritto e disegnato da Haruichi Furudate nel settimanale Shōnen Jump. Puoi guardare questo anime su Crunchyroll.

Condividi questo articolo:


Lascia un commento